Eco dei Comuni

Il lato oscuro di Obama

in
, , , Esteri, Politica http://www.ecodeicomuni.it/wp-content/uploads/2017/03/8982510989_30b94bcf73_b.jpg http://www.ecodeicomuni.it/wp-content/uploads/2017/03/8982510989_30b94bcf73_b-100x100.jpg Eco dei Comuni 0 http://www.ecodeicomuni.it/2017/03/25/il-lato-oscuro-di-obama/#respond
477

Chi è stato veramente il presidente premio “Nobel” sulla parola, fatti e voci inquietanti sull’ennesimo “totem” dem

L’ultima accusa che Donald Trump ha fatto a Barak Obama è piuttosto seria, e riguarderebbe un’azione di spionaggio ne suoi riguardi come candidato alla casa bianca, da parte di un presidente della repubblica di parte politica avversa , e nel pieno dei suoi poteri; allo scopo di acquisire informazioni compromettenti e utilizzarle per la propria parte politica ed in particolare per facilitare la corsa del candidato del proprio partito, nello specifico Hillary Clinton. Accuse chiaramente rigettate al mittente da parte della ex amministrazione, e dalla stessa Fbi, che , stando alle fonti di Trump, avrebbe partecipato all’iniziativa. Possiamo credere o no a questa accusa di the Donald, sopratutto se non supportata da prove puntuali e convincenti, e tirata in ballo nel momento più critico per il tycoon americano, riguardo alle accuse nei suoi riguardi di “accordi” con l’amministrazione Putin, per favorire la sua elezione e gettare discredito sulla candidata democratica. Ma possiamo altresì dire che l’amministrazione Obama non sarebbe certo estranea e incapace a iniziative di questo genere. Ricordiamo ad esempio le pubblicazioni di Wikileaks riguardo le intercettazioni telefoniche su vasta scala, proprio nel periodo della sua amministrazione nei riguardi dei propri alleati, tra cui in Europa : Germania, Francia, Italia (in particolare nel 2011 durante la crisi successiva al g20, con le dimissioni del premier Silvio Berlusconi). E non si può certo dimenticare il passato dello stesso Obama in odore Cia. Il giornalista  investigativo Wayne Madsen, consultando gli archivi della Cia circa i collegamenti  e i rapporti con l’ente di intelligence americano di molti personaggi di primo e secondo piano politico, ha scoperto i contatti che diversi familiari dello stesso ex presidente hanno avuto con la stessa. A cominciare dal padre, Barack senior, con funzioni in Kenia atte a contrastare eventuali ascese cino/sovietiche nel paese e diffusioni della dottrina comunista nelle comunità studentesche. Non solo, si fanno pure i nomi della madre e del patrigno, come agenti negli ambienti universitari delle Hawaii. In un contesto “familiare” del genere, peraltro ben tenuto nascosto da Obama durante tutta la sua carriera, lo stesso ex presidente non pare direttamente estraneo a funzioni operative della Cia, da ciò si evince che Barack Obama junior non sarebbe certo a “digiuno” di questioni di spionaggio, e renderebbe alquanto credibile l’accusa di Trump, in quanto sarebbe nelle “corde” del personaggio. La carriera di Barack Obama presenta parecchie “ombre” e questioni non chiarite, la sua stessa politica estera e il suo “freddo” patriottismo in chiave “islamica” ne fanno dopo tutto un personaggio alquanto enigmatico, sia per le dinamiche nella scalata alla candidatura per la casa bianca, sia per la sua dipendenza dal “gruppo” Clinton.

Per saperne di più

http://disinformazione.it/biografia_nascosta_obama.htm

La biografia occulta della famiglia Obama al servizio della CIA

http://www.ariannaeditrice.it/articolo.php?id_articolo=34453

Former CIA Officer Just EXPOSED OBAMA… Our Worst Fears Are TRUE!

http://www.ecodeicomuni.it/wp-content/uploads/2017/03/8982510989_30b94bcf73_b.jpg
简体中文EnglishFrançaisDeutschItalianoРусскийEspañol