Eco dei Comuni

Immigrazione economica, livello di guardia oramai superato.

in No Comment
Attualità, Politica http://www.ecodeicomuni.it/wp-content/uploads/2017/06/Marco_Minniti_5.jpg http://www.ecodeicomuni.it/wp-content/uploads/2017/06/Marco_Minniti_5-100x100.jpg Eco dei Comuni 0 http://www.ecodeicomuni.it/2017/06/28/immigrazione-economica-livello-di-guardia-oramai-superato/#respond
675

L’immigrazione economica dall’Africa, facilitata dalle organizzazioni non governative, dal governo a guida pd e dall’onu, ha raggiunto per il nostro paese un livello non sostenibile, un punto di non ritorno.

Era tutto un bluff, ovviamente targato pd. Dopo l’insediamento di Gentiloni, il serafico e serioso Minniti pareva finalmente voler dare una svolta al disastroso, in tema immigrazione, periodo Renzi/Alfano. Le condizioni parevano esserci tutte, stimato uomo politico, di poche parole, apprezzato per la serietà e i pochi convenevoli, non avvezzo alla ribalta mediatica, con un background di tutto rispetto in campo di intelligence e difesa. L’approccio sembrava determinato, e poco incline all’apparire, tipico del loquace Alfano, quasi a voler dare un taglio ai modi del predecessore. L’impegno immediato a trattare con il “governo” libico, quello ufficiale, e le visite  nei paesi di provenienza della maggior parte del flusso migratorio, Nigeria, Senegal, Mali…avevano dato l’impressione di una volontà, e di una attività positiva e fattiva. Ma ci si era dimenticati che Minniti appartiene comunque ad un partito, che è da tempo favorevolissimo ad un cambiamento radicale in senso sociale del nostro paese, e cioè all’immissione di masse di immigrati perlopiù dal terzo mondo nel nostro tessuto sociale, al di là di disoccupazione, precariato, crisi economica e sociale, che oramai attanaglia il nostro paese e non solo, da circa un decennio. Tant’è che la “decisionalità” di Minniti nell’approntare una diversa strategia sull’immigrazione si era nel frattempo attirata la dura reazione delle stesse forze di sinistra, particolarmente quella estrema, ma anche alcune fronde di quella moderata. Ed il dibattito tutto interno alla sinistra si era aperto. Che Minniti fosse l’ennesimo bluff del pd, lo si poteva constatare dai numeri degli arrivi, incredibilmente lievitati, fino a quelli  allarmanti di questi giorni dove in pochi mesi sono stati “trasportati” decine di migliaia di migranti economici. Ma sopratutto lo si poteva constatare dall’atteggiamento e dalle dichiarazioni degli stessi esponenti del pd, insorti all’unisono riguardo le dichiarazioni di un procuratore siciliano in merito alle azioni delle ong altamente sospette. Infatti secondo le indagini del procuratore di Catania Carmelo Zuccaro le “santificate” organizzazioni non governative dedite al cd “salvataggio” di naufraghi, sarebbero state coinvolte in accordi con organizzazioni africane di trafficanti di uomini. Era chiaro, che il pd e lo stesso Minniti, non avessero la benchè minima volontà di fermare seriamente il copioso flusso di immigrati economici dall’Africa, anzi vi era la volontà di difendere la collaudata ed oliata tratta dalle coste africane verso i porti italiani delle “meritorie” organizzazioni. Non possiamo dubitare, che un ministro di un governo seriamente intenzionato, per lo meno a limitare i flussi di “passeggeri” dall’Africa all’Italia, avrebbe come minimo adottato misure se non militari, almeno di blocco delle ong battenti bandiera non Italiana verso i nostri porti e blocco della nostra marineria nel fare da “traghetto” dalle coste libiche a quelle del nostro paese. Parimenti non si sarebbe ripetuto da parte delle nostre più alte cariche istituzionali (tutte di estrazione progressista), in un momento così delicato per il nostro paese, l’ossessivo mantra del “dovere” all’accoglienza, e nello stesso tempo il Papa non si sarebbe speso nella sua oramai ossessiva litania sui diritti dei “passeggeri” provenienti dal continente nero e non solo, e parliamo di economici. In ultima analisi, il bluff, raggiungeva la sua più grande estensione nella pervicace intenzione del pd, il partito dell’ineffabile Minniti, di approvare in tempi brevi lo ius soli. Quello che ci lascia basiti, è perchè questa evidente presa in giro nei riguardi dei cittadini Italiani? presa in giro che ha comunque avuto le sue prime reazioni, nell’ultima tornata elettorale, con la debacle del pd anche in parecchi suoi capisaldi. Attenzione anche il pd pare aver preso una china di non ritorno, insistere in politiche chiaramente estranee e contrarie agli interessi del paese e dei suoi cittadini, pare portare ad una ovvia autodistruzione politica, non sappiamo fino a che punto tali spinte autodistruttive siano disposte a proseguire, ma è chiaro che l’inversione di rotta va fatta ora, altrimenti la situazione sarebbe irrimediabile, non solo per la sinistra ma anche e sopratutto per il paese.

http://www.ecodeicomuni.it/wp-content/uploads/2017/06/Marco_Minniti_5.jpg

0 thoughts on “Immigrazione economica, livello di guardia oramai superato.”

Write a Reply or Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

简体中文EnglishFrançaisDeutschItalianoРусскийEspañol