La dura strada di Salvini e del governo

Forte di un consistente consenso popolare, il governo si trova ora sotto il prevedibile attacco dell’establishment che non vuol mollare la “preda” Italia e tenerla sottomessa.

le minacce al governo Lega\5s Non vengono certo dal Pd partito ed opposizione oramai in disfacimento veloce, quanto piuttosto dall’infida azione berlusconiana(oramai compare maturo di Renzi), la reazione delle lobbyes bancarie, mediatiche, istituzionali, ma anche le stesse istituzioni a cominciare dall’immigrazionista bruxelliano Mattarella, pur sempre uomo piddino, o la solita magistratura, piegata al sistema globalista(ma è una questione occidentale) e che vede di cattivo occhio ogni rigurgito sovranista, e di interesse nazionale, data la presenza da sempre, al suo interno, di componenti d’area sinistra. I primi quaranta giorni di governo hanno visto un Salvini iperattivo nella questione immigrazione alternando determinazione e presenza mediatica pressante, gli innegabili risultati anche se troppo “puntuali” e non portati a sistema hanno innegabilmente sparigliato le carte a Bruxelles(franco\tedeschi) ma anche agli interessi interni, dove l’indotto porta miliardi di euro. Si è attivata la solita cagnara, rabbiosa, sempre opposta alla volontà popolare, costituita dai soliti “nani e ballerine” di rosso vestiti, ex girotondini, ex popolo viola ex arcobaleni ex ex ex. ovviamente tutti uniti dall’anima politica che fa capo alla sinistra, allora via con gli insulti di berlusconiana memoria, alle minacce, alle accuse di razzismo, fascismo, nazismo…tutta la pletora degli ex attempati “molotovari” di protesta sessantottina ed ora di regime, e delle “telekabul” private e di governo. Un sistema chiaramente conosciuto collaudato, chiaro nel suo manifestarsi e che ora vede, come sopra riportato, anche Forza Italia come componente attiva.  Salvini dal canto suo, pare rafforzarsi nelle preferenze e nei sondaggi, ma deve tener duro, almeno fino all’anno prossimo, dove la resa dei conti con il sistema antisovranista si avrà alle europee.