La fine pilotata di Forza Italia

in
Attualità, Esteri, Politica http://www.ecodeicomuni.it/wp-content/uploads/2018/08/image.jpg http://www.ecodeicomuni.it/wp-content/uploads/2018/08/image-150x150.jpg 0 http://www.ecodeicomuni.it/2018/08/13/la-fine-pilotata-di-forza-italia/#respond
367

Gli ultimi accadimenti politici e le vicende del partito di Berlusconi rivelano una triste realtà, la fine del partito era preventivata

La cosa parte da non molto lontano, sicuramente dalla fine del 2011, più o meno, Berlusconi è stato “dimissionato” dal governo, da una, oramai provata, azione congiunta tra paesi europei e Napolitano, zelante uomo di Bruxelles in Italia. La pressione del cd “spread” è stata fatale, ma sicuramente più fatale la pressione dei mercati sulle sue aziende, quasi un ultimo avvertimento. A quel punto l’uomo della “provvidenza” della speranza, del liberismo, esce fuori con le “mani in alto” senza colpo ferire, e si consegna senza una benché minima reazione ai suoi avversari. Quali saranno le condizioni di resa? le vedremo successivamente nei fatti, appoggio incondizionato al governo tecnico Napolitano \Bruxelles, e conseguente dismissione del suo credito politico, il suo bacino di credibilità elettorale, la sua dorsale di valori fondativi. Si susseguiranno appoggi governativi “celati” da opposizione “responsabile” a pseudo scissioni, e a tutta una serie di “pantomime” politiche da “teatrino” della politica che il nostro aveva sempre aborrito. Berlusconi improvvisamente, smette di sentire, come suo solito, il polso del suo elettorato, anche quello più fedele, e va per la tangente, del puro e sfacciato interesse personale, arriviamo al famoso “Nazzareno” apoteosi dell’inciucio con l’antico nemico politico, ora con la guida di un ragazzotto ex concorrente Mediaset, e quindi più ricettivo e malleabile alle istanze del vecchio cav. Intanto il credito del partito crolla, cade Renzi e si va alla coalizione di Cdx, il resto, con le scintille leghiste è cosa attuale. Che Berlusconi volesse pilotare il partito verso un binario morto è cosa per noi molto chiara, e la cosa è risultata ancora più chiara, alla.luce della caduta verticale del consenso al partito con la questione Foa alla Rai, e il coordinamento con il pd a 360 gradi, non ultima la politica “piddina” a rete 4.  Il disegno berlusconiano non ci appare ancora del tutto chiaro, ma la dismissione di Forza Italia era di sicuro nelle condizioni di ” resa” ai vincitori. Come il completo asservimento all’establishment Bruxelliano del cavaliere, che poteva così parare i colpi verso le sue aziende anche in termini giudiziari. Dopotutto, quale maggiore protezione nell’essere assorbito dell’establishment? essere establishment?

 

http://www.ecodeicomuni.it/wp-content/uploads/2018/08/image.jpg