Ce le ricordiamo ancora da parte di Matteo Renzi le lacrime e la voce rotta di commozione, all'indomani della "sberla" sul referendum costituzionale. Pareva un addio senza ripensamenti, una debacle…